Censimento utenti domestici residenti

Le recenti disposizioni normative[1] prevedono l’applicazione obbligatoria della tariffa “pro capite” a partire dal 1° gennaio 2022 per le utenze domestiche (incluse quelle condominiali).

La tariffa pro capite comporta il calcolo della bolletta in base anche al numero di residenti nell’unità abitativa. La quota fissa sarà applicata per unità abitativa (come già avviene). Le quote variabili saranno calcolate assicurando 20 metri cubi all’anno a tariffa agevolata per ciascuna persona residente.

[1]  Legge 221/2015 (c. d. Collegato Ambientale) e d.P.C.M. 13 ottobre 2016, successivamente recepiti dall’Autorità di regolazione energia reti e ambiente (Arera) con deliberazione n.665/2017/Ridr (TICSI, Testo integrato sui corrispettivi del servizio idrico) e smei.

Modifica la dimensione dei caratteri
Alto contrasto